Lo scorso ottobre si è svolta nella città eterna la convention internazionale Midas, che ha visto riuniti i franchisee di tutti i Paesi in una sola cornice: Francia (compresi i territori d’oltre mare), Spagna, Italia, Belgio, Portogallo, Austria, e anche Costa d’Avorio, Angola, Algeria, Marocco.
I partecipanti che arrivavano da più lontano erano i francesi della Nuova Caledonia, che hanno coperto una distanza di quasi 17 mila chilometri per raggiungere Roma!

La convention è stata occasione di incontro, di scambio, di conoscenza, di piacevoli momenti di aggregazione e di distrazione.
E – soprattutto – sono state illustrate le linee guida del marchio per i prossimi anni, che vedranno cambiamenti rilevanti e rapidissimi nel mondo dell’automobile.

 

Vi hanno partecipato circa 1000 persone ma, nonostante l’enorme numero di persone da gestire, l’organizzazione impeccabile ha fatto sì che ogni iniziativa si sia rivelata un successo: dall’assemblea plenaria con traduzione simultanea in varie lingue, all’incontro con i fornitori, dalle riunioni specifiche dei singoli paesi, ai ricchi buffet, alle visite guidate con mete diverse per i vari gruppi: le più belle fontane di Roma, i sotterranei del Colosseo, l’isola Tiberina, i quartieri di Trastevere, dell’Aventino, di Testaccio e molte altre proposte per scoprire le meraviglie dell’urbe.

Per non parlare delle due serate che hanno regalato emozioni intense: un tuffo nella Roma imperiale per l’intrattenimento a Cinecittà, e la cena di gala a Villa Miani, da dove si può ammirare un panorama mozzafiato di Roma, serata che è stata anche animata da fuochi d’artificio e dal concerto di una bravissima violinista.